GLI AUDIOLIBRI E IL SUCCESSO DELL’INTRATTENIMENTO IN CUFFIA!

Condividi
Condividi

È ufficiale: gli audiolibri hanno conquistato gli italiani. I dati di ascolto sono in aumento da diversi anni nonostante se ne parli poco. Ma a cosa è dovuto il loro successo? Chi sono gli audiolettori? L’evoluzione di questo segmento di mercato contrasterà quello dell’editoria tradizionale?

I NUMERI DEL SUCCESSO DEGLI AUDIOLIBRI IN ITALIA

Inizialmente osservati con sospetto, come successe precedentemente con gli ebook, il mercato degli audiolibri sta sempre più crescendo. Secondo i dati raccolti da AIE (Associazione Italiana Editori) tra il 2017 e il 2020, gli audiolibri hanno registrato un aumento pari al 29% (superiore a quello degli ebook del 25%).

Gli italiani hanno da sempre dimostrato particolare interesse per la lettura a voce alta e il giro d’affari è raddoppiato di anno in anno. Infatti, secondo l’indagine Nielsen per Audible (piattaforma di Amazon per l’ascolto di audiolibri e podcast), attualmente sono 10 milioni gli ascoltatori in Italia (+11% rispetto all’anno scorso).

QUALI SONO I MOTIVI DI UN TALE SUCCESSO?

È innegabile che l’ascolto degli audiolibri possa portare numerosi vantaggi che contribuiscono a “estendere” l’esperienza della lettura. Sono diverse le piattaforme da cui poter ascoltare gli audiolibri, tra cui le più popolari Audible, Storytel e Spotify. Ma a cosa è dovuto davvero il loro successo?

  • LA POTENZA DI AMAZON SUL MERCATO GLOBALE

Amazon poteva farsi sfuggire questa occasione? Assolutamente no! La piattaforma Audible è stata acquistata dall’e-commerce nel 2008 ed è approdata in Italia nel 2016: la potenza di Amazon le ha permesso di diventare il leader indiscusso in questo settore.

  • UNO STRUMENTO ALTERNATIVO PER GLI AMANTI DEI LIBRI

Gli audiolibri creano una nuova esperienza che permettere di dedicare più tempo alla lettura e svolgere contemporaneamente altre attività quotidiane. Inoltre, l’aumento del numero degli audiolibri e della qualità delle registrazioni hanno alimentato una vera e propria passione per questo nuovo genere di contenuti.

Ma non è finita qui: gli Audio-eBooks (con audio e testo sincronizzati) sono strumenti utili per imparare una nuova lingua e apprenderne la pronuncia. Infatti, sono tanti gli utenti che ascoltano audiolibri in lingua originale, supportati dal formato testuale.

  • UN METODO INTEGRATIVO PER L’EDUCAZIONE GIOVANILE

La lettura a voce alta può rappresentare una forma di apprendimento per gli studenti: l’ascolto con le cuffie permette ai ragazzi di concentrarsi, di migliorare le loro capacità di ascolto e di agevolare la lettura. Proprio per questo, un’altra iniziativa di Audible è incentrata sulla scuola: supporterà l’Associazione Italiana Dislessia in un progetto di educazione all’ascolto dedicato a docenti, studenti e famiglie, che coinvolgerà in via sperimentale 4 scuole italiane.

Si tende a ritenere i dispositivi tecnologici una fonte di distrazione ma, in questo caso, un uso intelligente e attento del digitale può contribuire alla formazione e alla crescita dei ragazzi.

CHI SONO GLI AUDIOLETTORI? QUALI SONO LE ABITUDINI DI ASCOLTO E I GENERI PIÙ AMATI?

Il ritratto dell’ascoltatore medio evidenziato dalla ricerca di Nielsen è quello dei millennials: il 54% ha tra i 25 e i 34 anni, ed è tra loro che si conta anche la maggior parte dei cosiddetti “heavy users” (7%), ovvero chi ascolta audiolibri tutti i giorni.

Numerosi anche gli ascoltatori della Generazione Z (tra i 18 e i 24 anni), che insieme a quelli della Generazione X (tra i 35 e i 44 anni) si attestano al 45%. In sostanza, chi ascolta gli audiolibri è un pubblico giovane, attivo e flessibile.

Inoltre, lo studio rivela che l’ascolto di libri avviene tendenzialmente mentre si svolgono altre attività, con modalità d’ascolto simili alla radio: tra le mura domestiche (78%), ma anche in auto (20%) o sui mezzi pubblici (14%).

E i generi più apprezzati? Gli italiani restano amanti dei classici della narrativa (con il 32% delle preferenze), seguiti dai thriller e dal true crime (28%) e dai libri fantasy e fiction (23%).

Cosa ci aspetterà in futuro? Probabilmente l’audiolibro diventerà sempre più richiesto dal mercato e vedremo Amazon Audible imporsi come leader mondiale. Tuttavia, possiamo considerare l’audiolettore un utente “flessibile”, dato che oltre a leggere libri in formato audio e ad ascoltare podcast, continua a leggere libri in versione cartacea ed e-book.