Meta: l’utilizzo delle foto degli utenti per addestrare l’AI

Condividi
Condividi
Condividi
Stampa

Nel mondo digitale del 2024, Meta, precedentemente conosciuta come Facebook, continua a essere al centro dell’innovazione tecnologica, spesso attraverso l’uso avanzato dell’Intelligenza Artificiale. Con una nuova politica, ha iniziato ad usare le foto degli utenti per addestrare l’AI.

In che modo Meta utilizza le foto degli utenti per addestrare l’Intelligenza Artificiale?

Meta utilizza le foto caricate dagli utenti su Facebook, Instagram e altre piattaforme per migliorare i suoi servizi attraverso l’IA. Le principali aree di utilizzo includono:

  • Riconoscimento Facciale Avanzato: Le foto degli utenti vengono utilizzate per migliorare la precisione dei sistemi di riconoscimento facciale, fondamentali per funzioni come il tag automatico delle persone nelle foto e la sicurezza degli account.
  • Sviluppo di Filtri AR e Effetti: Le immagini degli utenti consentono a Meta di creare filtri ed effetti di realtà aumentata più sofisticati e interattivi, che possono rilevare e interagire con i volti nelle foto.
  • Addestramento di Algoritmi di IA: Le foto sono fondamentali per addestrare modelli di IA che comprendono e rispondono ai contenuti visivi, migliorando l’esperienza degli utenti nelle piattaforme Meta.

Ecco come opporsi:

Meta, nonostante ben nascosta, offre l’opportunità di opporsi a questa politica entro il 26 di Giugno. Solo in Europa, “grazie al diritto di opposizione previsto dal GDPR“, c’è una normativa alla base del legittimo interesse che dice che l’interessato si può opporre, attraverso un modulo offerto da Meta. Hai il diritto di opporti all’utilizzo inviando questo modulo:

Per maggiori informazioni affidati a degli esperti del settore: Contattaci